Funzionamento generale del motoriduttore home CD

Prima di procedere alla programmazione del motoriduttore home CD accertarsi di essere in possesso di un radiocomando della serie tip, necessario a tutte le operazioni di settaggio dei finecorsa.

Controllo mediante radiocomando tip

Utilizzando un radiocomando della serie tip si otterrà il seguente funzionamento:

  1. Premendo il tasto di salita il motoriduttore porterà la tapparella nella posizione totalmente avvolta.
    Per arrestarla prima dell’arrivo nella posizione di finecorsa premere il tasto stop.
  2. Premendo il tasto di discesa il motoriduttore porterà la tapparella nella posizione più bassa.
    Per arrestarla prima dell’arrivo nella posizione di finecorsa premere il tasto stop.
  3. Tenendo premuto il tasto stop (3'' circa) il motoriduttore porterà la tapparella nella terza posizione di finecorsa precedentemente memorizzata (valido per tapparelle orienta e tapparelle con posizione intermedia).

Controllo mediante pulsantiera

Il motoriduttore home CD, oltre al radiocomando può essere azionato anche mediante pulsanti cablati sali e scendi di tipo non interbloccato. Ovvero deve esserci anche la possibilità di premere contemporaneamente i pulsanti di salita e discesa (valido per tapparelle con tre posizioni di arresto del finecorsa).

Utilizzando la pulsantiera di comando si otterrà il seguente funzionamento:

  1. Premendo il tasto di salita il motoriduttore porterà la tapparella nella posizione totalmente avvolta.
  2. Premendo il tasto di discesa il motoriduttore porterà la tapparella nella posizione più bassa.
  3. Premendo il tasto di salita o discesa durante la corsa della tapparella, si otterrà l’arresto della stessa.
  4. Tenendo premuti contemporaneamente i tasti di salita + discesa (3'' circa) il motoriduttore porterà la tapparella nella terza posizione di finecorsa precedentemente memorizzata (valido per tapparelle orienta e tapparelle con posizione intermedia).
    Per arrestarla prima dell’arrivo nella posizione di finecorsa premere una volta il tasto salita o discesa.

1.0 Installazione del motoriduttore tubolare

Il mancato rispetto delle istruzioni può causare gravi danni alla salute.
Nel caso di applicazioni su tapparelle è buona norma installare un motoriduttore avente una potenza di circa il 20% superiore rispetto il peso della tapparella stessa, in modo da sopperire alle resistenze causate dagli attriti.
Dopo aver tagliato il rullo avvolgitore della lunghezza necessaria rimuovere eventuali bave e controllare che l’interno del tubo sia pulito e libero da residui metallici.

Infilare la corona del finecorsa (A) sul motoriduttore (B) fino a bloccarla nelle apposite scanalature della ghiera (C).


Inserire la puleggia (D) sul motoriduttore (B) bloccandola mediante l’inserimento del fermo a molla (F).


Introdurre il motoriduttore all’interno del rullo avvolgitore (G), assicurandosi di inserire interamente la corona del finecorsa (A).


2.0 Memorizzazione del primo radiocomando

Memorizzare il primo radiocomando utilizzando un modello della serie tip.

Alimenta il moriduttore tubolare;
segue un suono lungo ed un movimento Up/Down della tapparella.


Premi due volte il tasto nascosto P del radiocomando da memorizzare;
ad ogni pressione segue un suono breve ed un movimento Up/Down della tapparella.


Premi il tasto salita del radiocomando;
seguono tre suoni brevi ed un movimento Up/Down della tapparella.


Verifica il corretto apprendimento del radiocomando.

In caso contrario eseguire la procedura inversione del verso di rotazione.


3.0 Inversione dei versi di rotazione

Qualora dopo la memorizzazione del radiocomando, al tasto di salita corrisponda la discesa della tapparella, e viceversa, procedere per invertire il verso di rotazione.


4.0 Regolazione dei finecorsa

Tapparella con tre posizioni di arresto
(posizione giorno / posizione buio / posizione intermedia)

Utilizza il tasto salita del radiocomando per portare la tapparella fino al punto di massima apertura (fc1 - posizione giorno).
Per confermare la posizione mantieni premuto il tasto stop;
seguono 3 suoni brevi ed un movimento Up/Down della tapparella.


Utilizza il tasto discesa del radiocomando per portare la tapparella oltre il punto di massima chiusura (fc2 - posizione buio).
Per confermare la posizione mantieni premuto il tasto stop;
seguono 3 suoni brevi ed un movimento Up/Down della tapparella.


Utilizza il tasto salita del radiocomando per portare la tapparella in un punto intermedio a piacere (fc2 - posizione intermedia).


Chiudi la programmazione

Premi una volta il tasto nascosto P del radiocomando;
segue un suono breve ed un movimento Up/Down.

Premi il tasto stop;
segue un suono breve ed un movimento Up/Down.

Premi il tasto stop;
seguono tre suoni brevi e tre movimenti Up/Down.



Verifica del corretto funzionamento

  • Al tasto salita corrisponde la posizione giorno
  • Al tasto discesa corrisponde la posizione buio
  • Al tasto stop prolungato corrisponde la posizione intermedia

Verifica posizioni dei finecorsa da radiocomando e pulsante


Memorizzazione di un nuovo radiocomando

Qualora si desideri memorizzare un nuovo radiocomando nel motoriduttore (p.es. nel caso in cui si desideri avere un comando unico generale) procedere nelle modalità a seguire:


Cancellazione dei finecorsa

Qualora si desideri modificare/cancellare i finecorsa memorizzati, procedere prima alla cancellazione e successivamente alla riprogrammazione come da punto 3 (Programmazione dei finecorsa).


Attivazione / Disattivazione della modalità "uomo presente"

Con la funzione "uomo presente" attivata sarà possibile movimentare la tapparella solo tenendo premuto il pulsante (salita o discesa) di continuo.
Questa funzione è indicata per esempio su applicazioni con tapparelle dotate di blocchi antisollevamento o qualora si desideri effettuare una regolazione di fino delle posizioni di finecorsa.

Disattivazione modalità uomo presente


Reset (configurazione di fabbrica)

Procedura da effettuare qualora si desiderino ripristinare le configurazioni di fabbrica del motoriduttore tubolare (nessun radiocomando in memoria).
Utilizzando un qualunque radiocomando serie tip precedentemente memorizzato:


Collegamenti elettrici

Il collegamento elettrico del motoriduttore tubolare deve avvenire mediante l’inserimento a monte di un dispositivo di taglio omnipolare la cui distanza di apertura dei contatti sia almeno di 3mm.

Effettuare il cablaggio elettrico attenendosi strettamente a quanto indicato nella figura a seguire.

  1. Giallo/Verde: Terra
  2. Blu: Neutro (220Vac)
  3. Marrone: Fase (220Vac)
  4. Nero: Comune pulsante (contatto pulito)
  5. Bianco: Salita pulsante (contatto pulito)
  6. Grigio: Discesa pulsante (contatto pulito)
IMPORTANTE!

Nel caso di applicazioni su tapparelle nelle quali sono richieste tre posizioni di finecorsa, la pulsantiera deve essere di tipo non interbloccato.
Si intende pertanto una pulsantiera con possibilità di premere indistintamente il tasto di salita, discesa e salita + discesa.
Collegare il motoriduttore alla pulsantiera solo dopo aver regolato i finecorsa del motoriduttore.
Non alimentare con la tensione di rete i pulsanti di comando (4,5 e 6), essendo questi contatti puliti.


Controllo di gruppo

Qualora si desiderasse controllare contemporaneamente, da un unico punto, tutte le tapparelle si può procedere memorizzando un unico radiocomando su tutti i motoriduttori.
Successivamente verranno descritte le procedure per la memorizzazione di uno o più radiocomandi nel motoriduttore home CE.
Ogni motoriduttore home CE può essere comandato da un massimo di 20 radiocomandi (limite massimo di codici radio in memoria).

FAQ

1Dopo qualche ciclo di apertura e chiusura della tapparella, il motoriduttore si scalda e si arresta, non rispondendo più a nessun comando.

I motoriduttori per tapparella sono dotati internamente di una termica di sicurezza che ne interrompe l’alimentazione raggiunta una determinata temperatura, dopo circa 4 minuti di funzionamento continuo.
Solitamente nel normale utilizzo di apertura e chiusura della tapparella, questa temperatura non viene mai raggiunta.

2Qual’è il tempo utile di attesa prima di azionare un motoriduttore nel quale è intervenuta la termica di sicurezza?
Normalmente il tempo per far partire il motoriduttore dopo la prima interruzione è di circa 10/15 minuti.
Bisogna considerare però, che dopo una prima interruzione, se azionato subito dopo il raffreddamento, il motoriduttore raggiunge la soglia termica più rapidamente di quanto raggiunta la prima volta.
Tutto ciò non deve essere considerato un malfunzionamento del motoriduttore, ma bensì, un dispositivo di sicurezza, previsto da normativa di legge, che ne salvaguarda il funzionamento nel tempo.
3Durante la programmazione dei finecorsa del motoriduttore, ho sbagliato la regolazione di una o più posizioni. Vorrei programmarli nuovamente.
Prima di procedere ad una nuova programmazione dei finecorsa, effettuare la procedura “Cancellazione dei finecorsa”.
4Seguendo la procedura di memorizzazione del primo radiocomando, il motoriduttore non risponde come descritto. Vorrei poter ricominciare tutto dall’inizio.
Effettuare la procedura “Reset del motoriduttore”. Questa permette di portare il motoriduttore in configurazione di fabbrica.
5Vorrei poter memorizzare un unico radiocomando su tutti i motoriduttori affinché possa azionare contemporaneamente tutte le tapparelle.
Oltre al primo radiocomando, memorizzato su ciascun motoriduttore, è possibile memorizzarne un ulteriore su tutti i motoriduttori seguendo una delle due procedure indicate in “Memorizzazione di un nuovo radiocomando”.
6Devo programmare più motoriduttori, e per non fare confusione, lo vorrei fare uno per volta. Quando ne scollego uno già programmato dalla rete elettrica, perdo tutte le impostazioni?
Una volta che nel motoriduttore vengono impostati telecomandi e finecorsa, questi rimarranno in memoria anche in caso di scollegamento dalla rete elettrica. Durante le fasi di memorizzazione, inavvertitamente mi sono accorto che un radiocomando fa funzionare più motoriduttori contemporaneamente. Effettuare la procedura “Reset del motoriduttore”. Questa permette di portare il motoriduttore in configurazione di fabbrica.
A questo punto procedere con la memorizzazione del primo radiocomando.
7Alimento il motoriduttore, ma non sento nessuno suono.
Controllare il corretto collegamento e la presenza di corrente nella rete elettrica. Provare ad effettuare la procedura di “Reset del motoriduttore”.
8Nel caso persista l’anomalia, contattare il servizio di assistenza.
Ho alimentato erroneamente con la tensione di rete i fili dei pulsanti esterni di comando. Il motoriduttore non risponde più come descritto nelle procedure. Come indicato nella sezione “Collegamenti elettrici“ i pulsanti di comando esterno non prevedono il collegamento della tensione di rete essendo contatti puliti. In questo caso potrebbe essersi danneggiata la centralina elettronica del motoriduttore.
Contattare l’assistenza tecnica.
avvertenze generali

I motoriduttori tubolari della serie home CE sono realizzati per l’automazione di tapparelle, ogni altro uso improprio è vietato.
home CE è un motoriduttore tubolare con fine corsa elettronico e centralina integrata.

Prima dell’installazione controllare che la tensione e la frequenza della rete elettrica siano identiche a quelle indicate sulla targhetta del motoriduttore tubolare.

L’installazione del prodotto deve essere effettuata da personale tecnico qualificato. L’impianto realizzato deve rispettare le normative CEI ed UNI attualmente in vigore.

La rete elettrica a cui collegare il motoriduttore tubolare deve rispettare le leggi e le norme applicabili e deve essere dotata di adeguata presa di terra.

Durante l’installazione seguire le norme di sicurezza applicabili al tipo di lavoro svolto. Non sottoporre il motoriduttore tubolare ad urti violenti, a contatto con liquidi, non bagnare, non forare, ne applicare viti lungo il corpo del motoriduttore.

Durante l’installazione del motoriduttore tubolare mantenere le persone distanti. Non lasciare il motoriduttore tubolare alla portata dei bambini.

Servizio Clienti Italia

Contatta il numero verde dell'assistenza,
Gratuito ed esclusivo per installatori ed interlocutori professionali.